Salta al contenuto
Rss





Le Armi

immagine ingrandita Fibule - Spirali e Fermagli (apre in nuova finestra) L'elemento ornamentale più diffuso nelle due necropoli è la fibula, un fermaglio o spillone a molla veniva usato per unire i due lembi del mantello o della tunica se erano più piccoli.
Un modello non comune in Europa, tanto che gli archeologi avevano nominato la fibula del "tipo Ornavasso", per il considerevole numero qui ritrovato.
Si presenta in forma semicircolare le molle sono poste bilaterali all'archetto e se ne possono contare fino a trenta spire per lato, le decorazioni del filamento sono state fuse e lavorate con il metodo della cera persa in stampi di pietra, dato l'ampiezza delle fibule il lungo filamento di metallo decorato minuziosamente veniva piegato a freddo costruendo le spirali e il fermaglio.
Veniva portata solitamente sulla spalla sinistra, aveva anche un valore estetico, riconoscito e del rango sociale, le grosse fibule portavano più decorazioni risalenti all'appartenenza alla tribù.
Non si sa se furono prodotte sul posto, molto probabilmente venivano commissionate ad oltralpe.


Ornamenti e Oggetti da Toeletta

Oltre alle fibule, questi reperti comprendono anelli digitali e omerali d'argento, perle di pasta vitrea, di bronzo e d'ambra, braccialetti in argento.
Rimarchevole sono gli oggetti per la cura del corpo, comuni in tutto il mondo antico: sono, pettini, pinzette morzetti per tagliare le unghie, sia per le femmine completate, con piccole anforette di unguenti ed olii profumati, i reperti ad uso maschile sono caratterizzati dal stringile e le pinzette per depilarsi, non si sa, se anche i Leponzi usavano depilarsi con le pinzette di bronzo, come gli antichi romani od usavano dei rasoi per tagliarsi la barba, mai i baffi.
Lo stringile è uno strumento spesso in bronzo usato per detergere gli arti dopo il bagno. Formato da un manico dritto ed una lamina curva e concava senza taglio che veniva passata sulle membra.
"... Dalla tomba numero 6 furono trovate due stringili racchiusi in un anello ornato con una testina d'oca chiudendosi con un bottone a molla ..."(1896).
"... Fra le minute cose inservienti alla tolette accennerò una mezza dozzina di specchi metallici, parte rettangolari, parte rotondi provenienti, eccettuato, dai sepolcri di In Persona.
Non sono peraltro muniti di manico, od istoriati nella faccia posteriore, come non di rado avviene per quelli scoperti in epoca relativamente meno antica.
E così una pinzetta di bronzo per isvellere capegli e peli ... una piccola theca o scatoletta di bronzo, a cerniera, fatta a somiglianza dei nostri ciondoli, per contenervi essenze odorose; - un frammento di uno di quei graziosi bastoncini di vetro torti a spirale e di più colori, che nell'Alta Italia non di rado si rinvengono in tombe di donne ..."

Clicca sull'anteprima per visualizzare le immagini ingrandite




Inizio Pagina Comune di ORNAVASSO (VB) - Sito Ufficiale
Piazza del Municipio n.10 - 28877 ORNAVASSO (VB) - Italy
Tel. (+39)0323.838300 - Fax (+39)0323.836494
Codice Fiscale: 00278890033 - Partita IVA: 00278890033
EMail: segreteria@ornavasso.it
Posta Elettronica Certificata: comune.ornavasso@legalmail.it
Web: http://www.comune.ornavasso.vb.it


|