vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Ornavasso appartiene a: Regione Piemonte - Provincia del Verbano Cusio Ossola

Ornavasso, i Walser e la "Capanna Legnano" (Itinerario IA32)

Nome Descrizione
Titolo Ornavasso, i Walser e la "Capanna Legnano" (Itinerario IA 32)
Tempo percorrenza I° giorno: 5h 20' - II° giorno: 2h 55'
Grado di difficoltà (E) Itinerario Escursionistico
Dislivello 1302 mt.
Caratteristiche Il percorso, lungo e con alcuni tratti impegnativi, è consigliato a chi ha una discreta esperienza di ambiente montano. Comunque è da dividere in due giorni.
Attrezzatura consigliata: Scarponi, Bastoncini
Informazioni Referente: Comune di Ornavasso Tel. 0323.838300
Referente CAI: sezione di Gravellona Toce Tel. 0323.864407
Posti di ristoro:
Rif. Cortevecchio Tel. 0323.864407
Capanna Legnano Tel. 0323.838300
Si consiglia di dividere l'itinerario in due giorni: il primo giorno si sale fino al Rifugio di Cortevecchio, il secondo serve per la discesa. Il percorso parte dalla stazione di Ornavasso. Attraversato il paese si sale alla località Stagalo (11 min), dove parte il sentiero per il "Giro della Porta". Si prosegue in salita fino alla Cappella Alpe Micerp (30 min) e, dopo una seconda Cappella, si raggiunge prima l'Alpe Stocco (15 min) e quindi l'Alpe Faramboda (10 min).
Si lascia a destra il sentiero che conduce al Boden e si sale fino all'Alpe Ulmaini (1h 5 min), quindi si attraversa quasi in piano un tratto di bosco fino ad arrivare a un gruppo di baite e, superato il bivio del sentiero A13 (20 min), si prosegue in piano fino alla cappella con targa CAI (5 min).
Da qui il percorso sale leggermente per arrivare all'Alpe Lisingorto (15 min), supera un torrentello e raggiunge le baite diroccate dell'Alpe Laisci (28 min).
Oltrepassato un punto panoramico si arriva alla passerella (13 min), si percorre un tratto accidentato fino ad una baita diroccata (22 min) e prima di entrare in una forra si supera un tratto attrezzato con cordina di sicurezza perché il passaggio è leggermente scivoloso. Si percorre un tratto tortuoso prima di arrivare al Passo della Porta (20 min), si attraversa una seconda passerella e si entra nella pineta (21 min). Si arriva al bivio per Cortevecchio (10 min) lasciando sulla destra il sentiero per Cortemezzo.
Con una salita nel bosco si arriva allo spiazzo antistante il Rifugio dell'Alpe Cortevecchio (32 min), ottimo punto di sosta. Per la discesa si scende alle baite dell'Alpe Cortevecchio, poi all'Alpe Germer (27 min) e quindi all'Alpe Cortemezzo. Proseguendo su sentiero segnalato si raggiunge la chiesetta della "Regina Pacis" (10 min), si prosegue per l'Alpe Bogalti e Schirombey dove si devia per l'Alpe Turambohe fino alla "Capanna Legnano", struttura ricettiva di prossima apertura. Si ritorna all'Alpe Schirombey e si scende alla Frasmatta e al Santuario del Boden (10 min), importante luogo di culto che ogni anno accoglie migliaia di fedeli.
Scendendo per la "Via Crucis" si lascia a sinistra il bivio per la Chiesa quindi si prosegue su mulattiera fino al vecchio cimitero (27 min) e da qui, su strada asfaltata, si raggiunge la stazione di Ornavasso (13 min).

Aspetti significativi del percorso

Si attraversa l'abitato di Ornavasso osservando le "corti", i portali, le Chiese. Poi si sale verso gli alpeggi: sulla base del loro nome si ricostruiscono le relazioni intercorse tra la popolazione primitiva e la popolazione Walser. Il Santuario e le Cappelle sono rappresentative della religiosità popolare.